Loading...

regolamento

Sei in://regolamento
regolamento2019-11-06T13:20:34+01:00

REGOLAMENTO DELLA SOCIETA’ SCIENTIFICA “SOCIETA’ ITALIANA DI SCIENZE OSTETRICO – GINECOLOGICO – NEONATALI” in sigla “SISOGN”

(INTEGRATIVO ALLO STATUTO)

Come articolo 29 dello Statuto, il Regolamento previsto da Verbale 6 novembre 2017 per incontro tra soci fondatori e Direttivo Provvisorio, e predisposto dal Consiglio Direttivo e approvato dall’Assemblea; stabilisce le norme per il funzionamento interno, nonché quelle per l’assunzione e lo stato giuridico ed economico del personale occorrente per le esigenze della società.

Art. 1 – I SOCI, L’ASSEMBLEA, IL DIRETTIVO

Tutti i Soci: Fondatori, Ordinari e Sostenitori, Onorari e Aggregati, possono far parte dell’Assemblea.  Con diritto di voto si distinguono i Soci Ordinari e fondatori, se in regola con il pagamento della quota associativa della Società.

L’elenco dei soci sarà raccolto dalla Società e custodito (anche in formato digitale) presso la sede sociale. L’elenco degli iscritti deve restare aggiornato per i campi di: cognome, nome, data di nascita, indirizzo mail e Pec, recapito telefonico, domicilio, stato dei pagamenti associativi.

È onere del socio comunicare alla Segreteria della Società, il proprio indirizzo quale canale di comunicazione, a mezzo Pec.

L’Assemblea viene convocata almeno una volta l’anno per l’approvazione dei bilanci dell’associazione, e ogni quattro anni per le elezioni del Consiglio Direttivo. Le due necessità, possono coincidere in un’unica convocazione.

L’Assemblea approverà i bilanci a maggioranza semplice (almeno metà dei presenti più uno) qualsiasi sia il numero dei soci presenti e votanti, e procede con l’elezione dei nove membri elettivi del Consiglio Direttivo qualsiasi sia il numero dei soci presenti e votanti.

È onere del Presidente uscente la comunicazione di convocazione all’Assemblea almeno 15 giorni prima della stessa.

I nove membri del Direttivo saranno eletti per graduatoria di punteggio ottenuto da parte dei soci.

Art. 2 – LE CANDIDATURE E LE ELEZIONI DEL DIRETTIVO

Per candidarsi ad essere eletti quale membro del Direttivo, il socio deve inviare la propria domanda con allegato il proprio curriculum scientifico in formato europeo alla Società almeno trenta giorni prima dell’assemblea elettiva.

Il curriculum oltre a riportare la data di nascita, un recapito telefonico e mail, i propri titoli di studio, deve elencare l’attività scientifica, didattica (universitaria, congressuale, di formazione continua) e gestionale (organizzazione, management, coordinamento) nell’ambito delle Scienze Ostetrico-Ginecologico-Neonatali.

I curriculum verranno analizzati dal Direttivo uscente e saranno accettati per candidatura coloro i quali dimostreranno un livello di studio superiore alla laurea professionalizzante o titolo equipollente anche conseguito presso università straniere.

Il curriculum deve riportare anche data di nascita e la data di iscrizione all’odine professionale.

Sarà accettata un’autocertificazione in merito al dichiarato. Se il Direttivo lo riterrà opportuno sarà possibile chiedere al candidato documentazione comprovante il dichiarato.

Per le elezioni, tutti i soci con diritto al voto (come da Statuto della Società) saranno muniti di una scheda elettorale per sé e per deleganti (se esistenti), su cui verranno riportati tutti i nomi dei soci di cui è stata accettata domanda di candidatura dopo vaglio del curriculum da parte del Direttivo, e i nomi dei candidati quali Revisori dei Conti.

Oltre alle candidature per il Consiglio Direttivo, qualsiasi socio in regola con la quota associativa, può far pervenire al Direttivo la propria disponibilità ad essere eletto quale Revisore dei Conti, con domanda inviata alla segreteria “SISOGN” entro 10 giorni dall’Assemblea.

Il giorno delle elezioni sarà disponibile un elenco di tutti i soci con diritto al voto dove si farà porre firma a chi effettivamente voterà e si farà porre firma al delegato nello spazio di firma di chi si è fatto rappresentare delegando.

I soci hanno diritto ad un voto, ed eventualmente a voti per delega per un massimo di cinque deleghe. La delega scritta e firmata deve essere di un socio delegante in regola con il pagamento della quota associativa, cui allega fotocopia della carta d’identità.

La Commissione Elettorale sarà eletta il giorno delle elezioni chiedendo la partecipazione volontaria ad almeno cinque soci presenti in Assemblea (fino ad un massimo di dieci soci). I soci che costituiranno volontariamente la Commissione Elettorale non possono far parte del Direttivo uscente e verranno coadiuvati dal Presidente uscente, che deve restare disponibile tutto il tempo delle elezioni, compreso il momento dello spoglio e la redazione della graduatoria.

Le schede saranno inserite in una urna a termine della votazione del singolo socio e l’urna verrà aperta solo dopo la votazione dell’ultimo socio avente diritto.

Lo spoglio delle schede riterrà valide tutte quelle che indicano da uno a nove nomi dei presenti in scheda per il Consiglio Direttivo e da nessuno a tre nomi per i Revisori dei Conti.

Al termine dello spoglio le schede elettorali andranno conservate e archiviate presso la sede della società. I verbali di chiusura delle elezioni, andranno redatti e firmati dalla Commissione Elettorale e anch’essi andranno conservati e archiviati insieme alle schede nello stesso giorno delle elezioni.

Se al momento della redazione di graduatoria per il Consiglio Direttivo, al termine delle elezioni, ci fossero più soci a pari merito, tali da determinare una graduatoria in sovrannumero rispetto a nove, la Commissione Elettorale coadiuvata dal Presidente uscente procederà a ballottaggio, utilizzando gradualmente i seguenti criteri:

  1. si privilegia il candidato con il più alto titolo di studio post laurea professionalizzante. Se i candidati risultano ancora pari merito:
  2. si privilegia il candidato con appartenenza alla professione da più anni. Se i candidati risultano ancora pari merito:
  3. si privilegia il candidato più giovane in età.

Identificati i nove membri del Direttivo, si individuerà il Decano e gli verrà segnalato che avrà onere di indire la prima convocazione del Direttivo per la distribuzione delle cariche, almeno 15 giorni prima della stessa, con qualsiasi mezzo che ne consenta tracciabilità.

Le cariche durante la prima seduta del Direttivo saranno distribuite per votazione a maggioranza semplice, a discrezione dei membri in modo palese o segreto.

Le cariche da attribuire ai nove membri del Direttivo sono:

  • Presidente;
  • Vice Presidente;
  • Segretario;

I restanti cinque membri risulteranno Consiglieri

Il Collegio dei Revisori dei Conti deve essere costituito come infra precisato all’art.14 dello Statuto e risulteranno eletti i tre soci maggiormente votati.

Resta onere del Direttivo, dietro proposta del Presidente, nominare:

  • i tre membri del Collegio dei Probiviri (di cui i primi due della graduatoria dei non eletti come direttivo – e uno esterno, ma sempre appartenente alla categoria professionale delle Ostetriche/o)
  • Il Comitato Scientifico è composto da un minimo di cinque membri. Il Comitato Scientifico deve essere costituito come infra precisato all’art.17 dello Statuto.

Costituito il Consiglio Direttivo, questo viene convocato dal Presidente almeno 15 (quindici) giorni prima della seduta e dovrà contenere specifico ordine del giorno.

È ipotizzabile una convocazione che rivesta carattere di urgenza con preavviso di almeno due giorni.

La convocazione avverrà previo preavviso telefonico della segreteria della “SISOGN” ed inoltro immediato della convocazione in forma scritta.

Il Consiglio dovrà inoltre essere convocato dal Presidente nel caso di richiesta di almeno un terzo dei componenti i quali abbiano corredato detta richiesta di uno specifico ordine del giorno di cui chiedono la discussione.

Il Consiglio Direttivo ha tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione: delibera a maggioranza semplice, con la presenza della maggioranza dei suoi componenti in carica, e può delegare parte dei suoi poteri al Presidente e ad uno o più dei suoi membri. In caso di parità, il voto del Presidente ha valore doppio.

Art. 3 – TRATTAMENTI ECONOMICI

Tutte le cariche sociali svolte in seno e per la “SISOGN” sono gratuite, salvo prestazioni qualora fornite da consulenti esterni alla professione ostetrica. È prevista la facoltà di erogare rimborsi spese a membri del Consiglio Direttivo.

Art. 4 – LA COMUNICAZIONE PUBBLICA

È onere del Direttivo garantire che un socio (qualsiasi sia la sua carica all’interno della Società anche solo socio ordinario) sia nominato garante “della comunicazione” come infra precisato all’art.19 dello Statuto. Il garante della comunicazione pubblica della Società, si premurerà di segnalare in tempi opportuni al Direttivo le possibili necessità economiche per aggiornamenti di servizi digitali e consulenze di tecnici specifici, così da garantire i tempi di approvazione senza inficiare sulla funzionalità di eventuali canali onerosi, quali quelli connessi al web.

Art. 5 – CONGRESSI, CONCORSI, PREMI

Come infra precisato all’art.23 dello Statuto, i componenti del Direttivo della Società, e i componenti del Comitato Scientifico della Società, possono farsi promotori di Congressi Nazionali o internazionali. Il Direttivo a maggioranza assoluta dovrà valutare le proposte pervenute con progetto scritto, e approvare a maggioranza semplice. Sarà così approvato anche il Comitato Organizzatore e il Comitato Scientifico del Congresso-Corso-Convegno proposti in progetto. Questi Comitati devono necessariamente coinvolgere il Direttivo e almeno due membri del Comitato Scientifico della Società SISOGN; altrimenti, se proposti da soci esterni al Direttivo, saranno soggetti a possibili Patrocini da parte della Società, dopo analisi della documentazione da parte del Direttivo.

Art. 6 – VARIE

Per quanto non previsto dal presente Regolamento in elazione a materie soggette a norme, valgono le leggi vigenti in materia.



scarica regolamento